Francesco Follieri

Impiegato. Cerca di sopravvivere inventando identità nuove. Alcune sono morte. Tra quelle tuttora in vita è possibile chiacchierare, insultare, parlare male e aggiungere dettagli avventurosi a piacere, con @mammuthgiallo su Twitter e @CarloMartello su Facebook. Per la questura è noto, pur nel loro sostanziale disinteresse, come Francesco Follieri. Di lui scrivono: nato a Biella, cresciuto a Cava de' Tirreni, passato da Perugia e Torino e residente ora a Genova, proprietario di un'auto, ora rottamata, in grado di suggestionare tutte le pattuglie autostradali. Inutilmente. Non fermatelo. Non ha la stoffa del bandito. Soggetto innocuo.

Gigette le marionette

scritto da Francesco Follieri


Ho sempre voluto fare l’attore, da che mi ricordo. Nonostante le difficoltà posso riconoscere a me stesso di esserci riuscito. Certo, non sono arrivato a Hollywood, ma ho avuto le mie soddisfazioni. Film di serie B, come li classifica la critica, e a me sta bene. Anzi, condivido il giudizio e l’assegnazione. Continua a leggere