Archives

Intervista a Vanni Santoni

Intervista a Vanni Santoni

È da poco stata inaugurata la collana Solaris di Laterza, la proposta è quella di “una saggistica che desidera cogliere un sentimento della realtà attraverso la qualità letteraria”, con “la disponibilità a ragionare intorno a esperienze e a stati d’animo incerti e sfuggenti”. Uno dei quattro titoli chiamati a battezzare la nuova serie è Muro …

In attesa di un mucchio di giorni così

(Attenzione: questa sarà una di quelle recensioni che parlano molto di chi recensisce, e un po’ anche dell’oggetto recensito: non me ne vogliano gli amici che non sopportano queste cose.) Immagina di svegliarti ogni mattina con un bussare sordo nel fondo del cervello. Ciondoli per casa, ti guardi le unghie, pulisci un po’, metti in …

Let me Jew

{di Federico Di Vita} L’Ebreo insiste a impilare monete in modo che è riduttivo definire maniacale. «L’importante sono i bronzetti». Le colonnine di rame gli riempiono gli occhi. All’ottavo minuto (o giù di lì, chi lo sa che minuto era – in porta c’era il secondo a cui toccava e ci stava già da un …

Intervista a Federico di Vita

{di Giacomo Buratti} {da domani in libreria si può trovare Pazzi scatenati. Usi e abusi dell’editoria italiana (effequ, 14€), un saggio/inchiesta/romanzo scritto da Federico di Vita. Quella che segue è un’intervista registrata con l’autore del libro lo scorso ventisei dicembre, nel pieno stordimento postprandiale delle feste} Come ha detto qualcuno, la paura è una delle …

Il centravanti

{di Federico Di Vita} Un giorno un tizio della Nasa ha preso il telescopio Hubble e ha fissato un punto oscuro dell’universo. Un pezzetto di volta nera dove non ci doveva stare niente, ha tenuto l’obiettivo lì nel vuoto per due settimane. Un tempo lunghissimo. Penso che sia un impiccio dire a tutta la gente …

La brevitas, arriverà

{di Federico Di Vita} Ar momento cruciale escono fòri i giocatori (F. Totti) No perché comunque qua amici amici, se gioca se gioca, ma se gioca pe’ vince. Giorgio le squadre se l’acchitta sempre pe’ vince. Quer supplì co’ ‘e gambe. Tacci sua. Co’ chi sto io? Sei rosso te. Fà vede’. Ma come sò …