Il pesce lumaca

scritto da Barbara Bedin

Orecchie – Frankenstein 2

Quando sono nato non ho pianto, ho risparmiato il fiato per respirare. In acqua tutto è ovattato, tutto si sposta senza produrre rumore in un silenzio naturale. Il silenzio delle cose solide mi ha sempre spaventato; so che c’è, non mi sono mai abituato a non sentirlo. Sono sordo dalla nascita. Continua a leggere

Rabbia (Poesie per bambini grandi, piccoli e medi)

scritto da Alessandra Racca

Ho rotto il mondo.

L’ho rotto di pianto
e di grida
l’ho rotto perché mi sono
arrabbiato,
l’ho sgonfiato.

Ho rotto il mondo
poi non lo trovavo più
non trovavo nessuno
che potesse capire
l’ho rotto fino a finire
la forza
le lacrime
la voglia di continuare.

Ho rotto il mondo
poi non sapevo cosa fare.

L’ho aggiustato un po’
mi sono rimesso a giocare.


ascolta Rabbia letta dall’autrice

Il passato presente

scritto da Paolo Zardi

Ombelico – Frankenstein 1


Era passato un sacco di tempo dall’ultima volta in cui avevo messo piede fuori di casa. I miei figli avevano impartito indicazioni molto precise a Irina, la badante polacca che si prendeva cura di me. Non dovevo uscire perché ne andava della mia incolumità. Avevo provato più volte a dire qualcosa, al riguardo, ma ormai avevo poca voce in capitolo sulla mia vita. Continua a leggere

Consigli a me stessa quando piove

scritto da Alessandra Racca

Dormi in silenzio

Non fare rumore quando non ci sei
Coltivati
ma non covare pietre

i mattoni servono per costruire ponti
i giorni per tessere
il mattino per ricominciare
la carne è pesante per ancorare all’amore

Piangi, lasciati piovere, lasciati stare
Riposa, lasciati vegliare
Brinda, ci sono notti da ubriacare

Se le tue mani ti sembrano opache
dipingi le unghie di rosso

Ricorda che per sopravvivere bisogna disobbedire

Porta con te un ombrello a colori

se non puoi vincerla, sfoggia la malinconia.

(da Poesie antirughe, Neo edizioni, 2011)


ascolta Consigli a me stessa quando piove letta dall’autrice

Al livello del mare – Via dal baccano

scritto da Andrea Fabiani

Al livello del mare

Sarà perché son nato al livello del mare
che non mi sono mai sentito superiore agli altri
e che mi affligge da sempre
questa forma di asma esistenziale,
che per respirare bene
ho bisogno di sapere
di esser vicino a qualcosa d’immenso
che non saprei affrontare.

ascolta Al livello del mare


Via dal baccano

E poi vieni
giù in motorino
via dal baccano
della festa
del Gran Baccano
e sfrecciando in giù getti
la sigaretta che ti ha fumato
il vento nel bosco
e come
per ogni altra scelta
della tua vita ti chiedi
se ne verrà un incendio
o niente.

ascolta Via dal baccano